“ONCE UPON A TIME…” VENDERE CON LO STORYTELLING

Ami ascoltare le storie?

Sicuramente è molto più coinvolgente ascoltare la storia di quel prodotto, piuttosto che ascoltare la banale e noiosa spiegazione attraverso dati, numeri, parole incomprensibili.

Perché accade questo?

Anche tu da bambino avrai provato fortissime e grandissime emozioni ascoltando le storie: le favole raccontate dai tuoi genitori, prima di andare a dormire, i racconti sulla guerra raccontati dai tuoi nonni la domenica e ancora adesso, quando ti viene raccontata una storia, resti con il fiato sospeso fino all’ultima parola perché vuoi sapere come si conclude.

L’anatomia di una storia commercialmente persuasiva

Noi, le nostre risposte, i nostri pensieri veniamo influenzati dalla storia che ci viene raccontata, ne siamo e restiamo emotivamente colpiti e attratti al punto da essere condizionati da essa a compiere azioni ben precise e desiderate dal commerciante narratore.

Ecco, quindi, alcune componenti chiave di una grande storia e come sfruttarle per chiudere più offerte commerciali.

 

  1. Introduzione: la situazione iniziale e l’esposizione del protagonista e di tutti i personaggi, dei luoghi e inizialmente si apre con “C’era una volta…”.
  2. Esordio: avvenimento che crea la rottura della situazione iniziale.
  3. Peripezie: vicende, incidenti, vicissitudini creati dal protagonista che agisce per sistemare la situazione.
  4. Spannung: (in tedesco “massima tensione”) momento di massima tensione nella storia in cui l’azione culmina o precipita, ad esempio – ma non necessariamente – con un colpo di scena risolutivo.
  5. Conclusione: momento conclusivo che riporta avvenimenti naturali o finisce in catastrofe.

 

Ecco un esempio di come potrebbe apparire una storia commerciale:

 

 

Questo è l’esempio di una storia in cui il tuo cliente potrebbe ritrovarsi. Quindi è consigliato farli sentire i protagonisti della storia raccontata dal venditore, far provare loro quel brivido della sfida che ha affrontato il protagonista, con un finale che riesca ad appagarli e a condizionarli.

Come fare lo storytelling?

Creare una storia da raccontare non è affatto semplice. ABC Copywriting ha creato un’infografica con tutti i punti fondamentali da rispettare per creare uno storytelling. Vediamoli insieme:

  • Fiducia: le persone che ascoltano devono avere fiducia nel narratore; questo è un aspetto fondamentale.
  • Emozioni: le storie hanno bisogno di sviluppi e vicende che tocchino le emozioni; utilizza tensioni, conflitti, misteri.
  • Relazione: il pubblico deve identificarsi nel racconto; questo permetterà un rapporto speciale tra pubblico e narratore.
  • Semplicità: una storia semplice è più forte; taglia eventi meno importanti e lascia solo il minimo indispensabile.
  • Personale: il destinatario vuole dare un significato personale alla storia; lascia che sia lui ad immaginarsi la morale della favola.
  • Immersione: a volte il pubblico si immerge totalmente nella storia; lascia che viva le esperienze raccontate in prima persona e che si immedesimi nel protagonista.
  • Familiare: il pubblico valuta le nuove storie con quelle che già conosce; storie diverse possono condividere uno sviluppo riconoscibile e facile.

Ecco, quindi, perché lo storytelling è un’ottima modalità per chiudere più facilmente e più numerosi contratti commerciali.

Perché lo storytelling è una storia in grado di suscitare emozioni, spiegare i perché, illustrare i come e invogliare l’ascoltatore a cercare il cosa.

Sei pronto a tornare bambino?